Che cosa vi fa sentire appagati alla fine della giornata?

Per me ha a che fare con l’essere impegnata. Quando ho molte cose diverse da fare e riesco a portarne a termine un discreto numero, sono soddisfatta. Non importa se alcune di queste cose che devo fare sono banali, come fare i lavori di casa o cucinare la cena, il punto è raggiungere un risultato.

Volete un esempio di una settimana soddisfacente? Prendiamo la scorsa settimana.

Ho lavorato come tutor con due diversi studenti, ho fatto le pulizie in casa, ho controllato quasi quotidianamente i siti delle agenzie interinali per cercare lavoro, ho frequentato la solita lezione di tango argentino del martedì sera, ho scritto un nuovo post per il blog in inglese e ne ho tradotti alcuni per la versione in italiano e ho finalmente terminato la prima stesura del romanzo che ho iniziato durante il NaNoWriMo.

Non sempre le mie settimane sono così produttive, ma di tanto in tanto fa bene essere occupati perché ho l’impressione di non sprecare il mio tempo e di non procrastinare.

Questo non significa che ottengo sempre dei buoni risultati o che sono sicura di fare tutto al mio meglio. Per esempio, questa prima stesura di “Segreti di una borsa”, che sono così soddisfatta di aver completato, ha bisogno di essere rivista e corretta un sacco prima di poter essere letta da occhi estranei e i post che ho scritto per il blog avrebbero potuto senz’altro essere scritti meglio. Però sono felice di quello che ho fatto perché per lo meno ci ho provato.

C’è un’altra cosa che mi sorprende sempre in periodi come questo: il tempo sembra scorrere sia più velocemente che più lentamente. Quando sono nel mezzo di una settimana super impegnata mi sembra sempre di non avere abbastanza tempo per fare tutto, ma quando mi guardo indietro penso “wow, davvero ho fatto tutto in sette giorni?”

Questa settimana sarà un po’ meno impegnata della precedente, ma spero non troppo. Ho ancora molto da fare con “Segreti di una borsa” e devo decisamente ricominciare il giro di consegna dei CV aggiornati (gioia immensa).

E voi che mi dite? Avete avuto una settimana soddisfacente? Che cosa vi fa sentire soddisfatti alla fine della giornata?

Grazie per aver letto questo post, sono curiosa di conoscere le vostre impressioni!

 

4 thoughts on “Che cosa vi fa sentire appagati alla fine della giornata?

  1. Alla mia età purtroppo (o per fortuna) le settimane sono tutte molto uguali 🙂
    Però l’altro giorno ho terminato un altro romanzo e la cosa mi ha reso abbastanza felice. Per il resto, pur essendo pieno di impegni, cercare di procrastinare è un’attività che mi piace molto. Mi piace talmente tanto che cerco di ampliarla il più possibile. Tendenzialmente fino a domani 😉

    Like

    1. Non credere, anche le mie settimane si somigliano abbastanza tra loro. La differenza tra una e l’altra la noto quando riesco a fare qualcosa di produttivo nei “momenti morti”, cosa che non sempre mi riesce. Non sono mai stata una che procrastinava come studentessa, ma nello scrivere ogni scusa è buona perché non mi sembra mai il momento giusto.
      Ora che ho finalmente finito la prima stesura di “Segreti di una borsa” (yeah!) trovo più facile lavorarci sopra perché il contenuto è tutto lì, ora trattasi si sistemare la forma.

      Like

  2. Ciao Irene,
    essendo io curiosa sono passata a trovare i blog che premiato Michele (ciao anche qui), tra i quali ci sei anche tu. Be’ le mie giornate sono attive perché le creo io così, cerco di ritagliare sempre un angolo in cui mi gongolo tra i miei pensieri e le passioni che mi rigenerano. Non potrei altrimenti affrontare le “cose di tutti i giorni” e poi essendo blogger appassionata e di recente aperta ai social, sto conoscendo tante persone speciali e con interessi che ampliano il mio bagaglio personale.
    🙂 il tempo poi è del tutto relativo, hai perfettamente ragione 😀
    Un saluto.
    P.s
    il tuo template mi piace molto, quel saltino quando apri i post è troppo carino!

    Like

    1. Grazie di aver visitato la mia pagina!
      Non ho ancora avuto modo di fare un giro sui blog nominati da Michele ma lo farò presto (sono un po’ indietro con il blog reading in generale)…

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s