Conosci davvero la tua personalità?

Recentemente ho letto un post di un’autrice che ho conosciuto tramite Story Empire, Mae Clair, che scrive a proposito dei tipi di personalità e degli scrittori. Anche se non siete scrittori, questo post è davvero interessante e il test proposto è incredibilmente accurato.

Come Mae spiega nel suo post, vengono presi in considerazioni quattro fattori per determinare a quale delle sedici personalità apparteniamo: Introversione/Estroversione, Intuizione/Sensazione, Pensiero/Sentimento, Giudizio/Percezione. E c’è un fattore aggiuntivo: Determinato/Prudente.

Ho fatto il test e il mio risultato è stato Sostenitore (INFJ-T). So che alcuni tratti sono veri, altri spero che lo siano perché la descrizione di questa personalità… oh mi fa sentire orgogliosa di essere un sostenitore.

Questo è il riassunto dei miei risultati. lo ritenete accurato?

Advocate

Ma che cosa succede quando fai fare il test a uno dei tuoi personaggi?

Ero curiosa di fare un tentativo e chi credete che abbia scelto? Un personaggio minore semplice o un’eroina ben definita? No, no, no. Ho scelto il più difficile, il più arduo, il più esigente dei personaggi della partita: Jason Hike, personaggio principale di Undercover.

Jason è un ribelle, cresciuto in un mondo alterato da una terribile Guerra per l’Energia. Appartenente a una razza creata in laboratorio per rendere l’umanità più forte, ha vissuto la maggior parte della sua vita circondato da persone che avevano paura di lui e di quelli come lui, fino al punto di imprigionarli e cercare di far sì che il mondo li dimenticasse. Ha guidato una rivoluzione finita nel sangue e, quando la storia inizia, è in prigione da cinquant’anni.

Il test della personalità indica che Jason Hike è un Comandante. Estroverso (E), intuitivo (N), le cui azioni si basano sul pensiero (T) e sul giudizio (J).

I Comandanti sono leader nati. Le persone con questa personalità incarnano i doni del carisma e della fiducia in sé stessi, e proiettano l’autorità in un modo che attira le folle e le guida verso un obiettivo comune. I Comandanti sono anche caratterizzati da un livello di razionalità spesso spietato […]. Se c’è una cosa che i Comandanti amano è una buona sfida, grande o piccola […]. (potete leggere il profilo completo qui).

Tutto sommato, sembra che abbia reso giustizia a Jason Hike anche senza conoscere la sua personalità in anticipo. Lui è un leader perché, non abbiate paura, anche se è in prigione sta comunque facendo progetti e si tiene in contatto con i suoi vecchi amici fuori. Il suo livello di spietata razionalità è stato un po’ un problema per lui. Se fosse stato meno razionale e meno spietato, forse… ma è inutile rimuginare su quello che sarebbe potuto essere. E per quanto riguarda le sfide, ne troverà molte sul suo cammino.

Non è una sorpresa, direte voi. Jason è un ribelle che ha guidato una rivoluzione, è naturale che sia un comandante.

Eppure quello che mi sorprende è che, anche se ho cercato di creare Jason il più possibile diverso da me, condividiamo ancora due tratti su quattro. A voler credere al test, siamo entrambi intuitivi e ci basiamo sul giudizio più che sulla percezione.

Quindi la domanda è… possiamo noi, scrittori, creare personaggi completamente originali o ci sarà sempre una parte di noi in loro? Ai posteri l’ardua sentenza. Nel frattempo noi, scrittori, cercheremo di nascondere i pezzettini della nostra personalità nei nostri personaggi meglio che possiamo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s