Che ne dite di qualcosa per riprendervi dagli zuccheri del Natale?

Qualche giorno fa vi ho detto quanto amassi le storie di Natale, piene di speranza e amore. È tutto vero, badate, ma dentro di me convivono numerose personalità e una di queste ama le storie ciniche e disincantate. Nel periodo di Natale, questa parte di me sparisce dalla scena e si rannicchia in un angolo … Continue reading Che ne dite di qualcosa per riprendervi dagli zuccheri del Natale?

Storie di Natale (alla faccia di chi dice di odiarle)

Quello delle feste di Natale, è sempre un periodo speciale per me. Al di là del significato religioso di questa festa, mi piace l’atmosfera, il clima di celebrazione, adoro le luci e le decorazioni che rallegrano un periodo dell’anno che altrimenti sarebbe grigio e cupo (almeno in Piemonte). Mi dà soddisfazione la ricerca del regalo … Continue reading Storie di Natale (alla faccia di chi dice di odiarle)

Intrecci di memorie #amreading

Ho incrociato la strada di questa storia al Salone del Libro di Torino, l'anno passato, dove un'autrice dal sorriso amichevole e dalla personalità carismatica mi ha raccontato di un progetto di scrittura condivisa da un gruppo di donne. Colpevolmente ho letto "Immobili ombre" di Rosaria Rizzo solo in questi primi giorni del 2016 . La … Continue reading Intrecci di memorie #amreading

Perché scrivi stupide storie?

Ma perché leggi tanti romanzi? Che senso hanno? Qualcuno vi ha mai fatto questa domanda? A me è capitato. Mi è capitato anche di sentirmi dire che ascoltare musica è una perdita di tempo e più di una persona mi ha chiesto “ma perchè scrivi storie? In fondo sono solo quello... storie, no?”. No. E … Continue reading Perché scrivi stupide storie?

Problemi da scrittori? No, solo… una sfida #8 – Personaggi minori

Ne abbiamo bisogno. Perché hanno dei poteri. Sanno trasformare una semplice storia in una buona storia. Possono trasformare un mondo immaginario in un mondo realistico. Se ben costruiti, possono fare grandi cose. Tuttavia causano molti più problemi di quanto si possa immaginare. Si. Sto parlando dei personaggi minori. Ci pensate mai mentre leggete un libro? … Continue reading Problemi da scrittori? No, solo… una sfida #8 – Personaggi minori

Febbre da fan fiction – I problemi dello scrittore #6

Sono una famiglia numerosa e variegata, sono note con vari nomi (sequels, prequels, variazioni, what if), possono essere frutto di un lavoro professionale di scrittura ed editing oppure possono essere opera di fan sfegatati. Conosco persone che rabbrividiscono al suono della parola "fan-fiction", altri invece sono più aperti verso questo genere. Solo due parole, nel … Continue reading Febbre da fan fiction – I problemi dello scrittore #6

Descrizioni – I problemi dello scrittore (e del lettore) #5

Quando ben scritte e non troppo ampie sono un buon modo per introdurre il lettore nel mondo immaginario. Quando eccessive e troppo dettagliate uccidono il ritmo e annoiano a morte il lettore. Sto parlando delle descrizioni. In quanto lettrice, non mi piacciono molto i romanzi pieni di descrizioni. Ancora ricordo quando a scuola mi venne … Continue reading Descrizioni – I problemi dello scrittore (e del lettore) #5

Protocollo RS33

Era un sabato pomeriggio come tanti. Marciavo con determinazione tra gli stand del Salone del Libro 2014, alla ricerca delle mie prossime letture, quando mi sono imbattuta in questa meravigliosa copertina...   Lo so, lo so... non si deve giudicare un libro dalla copertina, l'abito non fa il monaco, eccetera eccetera. Ma come si fa … Continue reading Protocollo RS33

Scrittori unitevi al WRiTE CLUB! (c’è tempo fino al 31 Maggio)

Non è strano che, in un epoca di social network, video, immagini, software e app, così tante persone scelgano ancora di far sentire la propria voce tramite qualcosa di "tradizionale" come la scrittura? Ci deve essere qualcosa nell'atto dello scrivere che attrae tutte queste persone (e io sono una di quelle). La parte difficile è … Continue reading Scrittori unitevi al WRiTE CLUB! (c’è tempo fino al 31 Maggio)

Autori, fatevi vedere!

Immaginate la scena. Tre enormi padiglioni pieni di stand e bancarelle. Centinaia di case editrici. 339.000 visitatori in 5 giorni. Questo è il Salone Internazionale del Libro di Torino. E' un evento che non posso perdere! La mia filosofia al Salone è quella di ignorare le grandi case editrici (i loro libri si trovano ovunque … Continue reading Autori, fatevi vedere!